mercoledì 25 giugno 2008

Croce di S. Francesco


Croce di S. Francesco


     Sono nato a Manfredonia (FG) nel 1960. Durante il servizio militare in marina il 1980, il Signore mi ha chiamato a seguirlo sulle orme di san Francesco d’Assisi, entrando nei Frati Minori di Puglia e Molise. Nel 1988 sono stato ordinato sacerdote.

       Ho conosciuto le icone,tramite il cammino neocatecumenale nella Parrocchia di Sant’Antonio in Foggia. Devo ringraziare Kiko Arguello, che con le sue semplici e belle icone arricchisce le liturgie. I fratelli di comunità, mi hanno sempre chiesto di dipingere immagini sacre su ceri pasquali e coprileggii che realizzavo usando però colori acrilici.

        Nel 1998, ho frequentato il primo corso di iconografia presso l’abbazia-eremo di Pulsano sul monte Gargano con i maestri Matteo Mangano di Manfredonia ed Alfonso Caccese di Lucera. Successivamente il Signore ha messo sul mio cammino maestri come Antonio De Benedictis di Brindisi, Konstantinos Xenopoulos, docente all’Accademia del monte Athos in Grecia,Giovanni Raffa e Laura Renzi di Perugia, e Aleksandr Stal’nov, dell’Accademia teologica di San Pietroburgo in Russia. Per ognuno di loro esprimo la mia profonda stima e gratitudine.

       Attualmente vivo a Toro, nella Diocesi di Campobasso Bojano, ove accanto agli impegni della vita consacrata, il Signore mi fa dono di poter evangelizzare anche scrivendo icone.

        Per me scrivere icone è come entrare in una finestra che ti introduce in un mondo di profonda pace, ove è presente Gesù Cristo che ti parla proprio come quando si ascolta la Parola di Dio. L’icona non è paragonabile ad un cartellone pubblicitario, ad una foto, o ad un quadro qualsiasi; essa è un cammino verso la santità, un libro di fede,  che con la bellezza dei colori parla direttamente al cuore, innalzando lo spirito.

         Nel mondo di oggi senza più valori, ove regna il materialismo, il nichilismo,il relativismo, l’icona è senz’altro una via di speranza e redenzione secondo la celebre frase di Fedor Dostoevskij  "La bellezza, salverà il mondo” .

Il Signore vi dia pace. fra Tommaso Rignanese